Newsletter

Ricevi il bollettino meteo di Umbrialive!

Iscriviti

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
11-12-2016, 01:13
Italian English French German Spanish
Webcam Gubbio-Gualdo
Gubbio
Condividi: Facebook E-mail
Ristorante - pizzeria La Villa dei Sapori
Valfabbrica PG
Agriturismo Guinzano
Gubbio PG
Borgo Sambuco
Valfabbrica PG
L'area di Gubbio e di Gualdo Tadino

Il territorio, situato nel settore nord-orientale della regione, presenta caratteristiche quasi totalmente collinari e montuose, racchiuso ad est dalla dorsale umbro-marchigiana, e delimitato ad occidente dalla Valle del Tevere. Le numerose attrattive naturali si accompagnano a quelle altrettanto presenti di carattere artistico e culturale, in gran parte risalenti all’epoca medioevale.

La vita, in queste zone, si è sempre diffusa nelle pianure sottostanti ai rilievi calcarei che si stagliano a levante, grazie ad importanti opere idrauliche risalenti all’epoca romana, successivamente riprese nel basso Medioevo. Gli stessi rilievi che mostrano una straordinaria ricchezza di specie vegetali ed animali, oltre che affascinanti paesaggi carsici, che hanno portato recentemente alla creazione del Parco Naturale del Monte Cucco, che domina l’intero settore dall’alto dei suoi 1566 metri.

Tra i numerosi centri abitati che sorgono in queste terre, il maggiore per territorio e per popolazione è Gubbio, oggi rinomata località turistica. Sorta come città umbra (Ikuvium) ai piedi del monte Ingino, divenne la colonia romana Eugubium, come testimoniano le arcate (ben visibili dalla nostra webcam) del Teatro Romano, tutt’oggi sede di una stagione di prosa. Ma fu tra il XII ed il XIII secolo che Gubbio conobbe la massima ascesa, prima come libero comune, poi come roccaforte meridionale del Ducato di Urbino, espandendo in maniera significativa il suo centro urbano, con la costruzione di un nuovo acquedotto e di numerosi palazzi civili, che oggi rappresentano una buona fetta del patrimonio artistico della città. Tra tutti il più importante è l’imponente Palazzo dei Consoli, posto accanto alla Cattedrale, che con la sua mole risulta visibile da molti chilometri di distanza, oggi sede del Museo Civico. Accanto ad esso il Palazzo pretorio, successivamente ampliato nel 1800, ed oggi sede comunale. Da non perdere il Palazzo Ducale, fatto edificare dai Montefeltro in epoca rinascimentale  e, proprio al di sopra della città, la basilica di Sant’Ubaldo, dove si conservano i “ceri” della celebre corsa.

Spostandoci verso est, incontriamo il Parco regionale del monte Cucco, al cui interno o nelle immediate vicinanze sorgono i piccoli ma vivibilissimi comuni di Scheggia e Pascelupo, Costacciaro, Sigillo e Fossato di Vico. La natura incontaminata di quest’ area, quasi interamente arroccata attorno alle pendici del massiccio del monte Cucco, rende possibili splendide escursioni tra boschi, forre e canyon, tra i quali il più noto è quello del Rio Freddo, profondo circa 200 metri e lungo 5 chilometri. Poco lontano vi è la Grotta del monte Cucco, oggi visitabile, che con i suoi 922 metri di profondità si pone addirittura al quinto posto al mondo.

Dopo Fossato di Vico, il cui splendido e ben conservato centro storico domina dall’alto dei suoi quasi 600 metri la piana sottostante, più a sud, incontriamo Gualdo Tadino, l’antica città umbra di “Tarsina” maledetta nelle Tavole eugubine, poi rifondata come “Tadinum” lungo l’antica Via Flaminia  - “Uno dei siti archeologici più vasti ed interessanti dell’Italia centrale” (A. Sisani) - e riedificata altre due volte prima del disastroso incendio del 1237 da cui, grazie all'imperatore Federico II, rinacque sul Colle di San Michele arcangelo. Il nuovo centro urbano crebbe attorno alla Piazza, dove sorsero la basilica di San Benedetto e la chiesa di San Francesco, oltre al Palazzo del Podestà, oggi sede del Museo dell’emigrazione. Ma il maggiore monumento resta la Rocca Flea, sede del Museo Civico, che domina dall’alto il centro storico, ancora oggi splendidamente conservata, cinta di possenti mura e circondata da un meraviglioso parco, che ospita innumerevoli varietà di piante autoctone. Ed anche sopra la città, il crinale appenninico, i boschi e i pascoli offrono, in ogni stagione, un meraviglioso scenario, ideale per escursionisti ed amanti della montagna.

INFORMAZIONI TURISTICHE
Comprensorio di Gubbio
Via della Repubblica, 15 - 06024 Gubbio (PG)
Tel. +39 075 9220693 - Fax +39 075 9273409
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

I Comuni

  • COSTACCIARO
  • FOSSATO DI VICO
  • GUALDO TADINO
  • GUBBIO
  • SCHEGGIA E PASCELUPO
  • SIGILLO
  • VALFABBRICA
Banner
Banner
Banner
 19 visitatori online
© Copyright Umbriameteo snc - Design by 300dpi STUDIO - Sviluppo danielefazzioli.com